Anno Corrente
Archivio 2018
Archivio 2017
Archivio 2016
Archivio 2015
Archivio 2014
Archivio 2013
Archivio 2012
Archivio 2011
Archivio 2010

Panettoni al mirtillo per un Natale di carità
Anche quest’anno, in occasione del Natale, l'associazione "Con Andrea", rinnova il gesto di carità e di condivisione del bisogno incontrato, attraverso la distribuzione degli ormai tradizionali panettoni artigianali al mirtillo. L'intero ricavato sarà donato per sostenere la presenza missionaria delle suore del Cottolengo Center a Nairobi, in Kenya, dove opera come educatore volontario un giovane di Gavirate, Giovanni Guerrini: una comunità che accoglie ottanta bambini, neonati, ragazzini e adolescenti, orfani e spesso colpiti dal virus dell'Hiv, prendendosi cura di loro, delle loro necessità quotidiane e della loro crescita.
Fatevi e fate un regalo. Ma soprattutto, se potete, aiutateci diffondendo la notizia di questa opportunità tra le persone che conoscete e che vi sono vicine. Chi volesse prenotare uno o più panettoni (confezioni da 1 chilogrammo, 19 euro)può farlo telefonando al numero 0332-731277. Grati, come sempre, per l'attenzione, per il coinvolgimento e per la generosità, un affettuoso augurio e un abbraccio a ciascuno.
Con Giovanni Guerrini a Nairobi tra i bambini del Kenya
Da alcuni giorni, il nostro amico Giovanni Guerrini è tornato in Africa, in Kenya, per vivere una nuova esperienza di volontariato all'interno del Cottolengo Centre . Giovanni è partito da Gavirate e ha raggiunto Nairobi, dove ha ritrovato la comunità di ottanta bambini ospiti della struttura missionaria che aveva lasciato solo pochi mesi fa: piccoli di pochi mesi, ragazzini e adolescenti, orfani spesso colpiti dal virus dell'Hiv. Insieme con le suore, si prenderà cura di loro, delle loro necessità quotidiane e della loro educazione. Lo accompagnano la nostra amicizia e il nostro sostegno.
Un sorriso per giocare. Con Andrea un doppio grazie agli amici del Giugno Sport e del GiocaGiugno
“Sports around the world. Amici in campo” è un’associazione presente in alcuni dei Paesi più poveri dell’Africa, dove sostiene esperienze sportive giovanili vissute come occasioni d’amicizia, che educano i ragazzi a sentirsi, oggi, protagonisti del proprio futuro.
Nell’ambito del Giugno Sport a Gavirate e del GiocaGiugno a Cocquio Trevisago, l’associazione Con Andrea, con gli Amici del Memorial Fabio Aletti, hanno proposto un gesto semplice di condivisione di quest’opera.
Straordinaria è stata la risposta di tantissimi amici alla raccolta di abbigliamento sportivo nuovo e usato, di palloni, scarpe e altre attrezzature che presto saranno inviate in Cameroun perché il gioco, così decisivo nella crescita di ogni bambino, sia più bello e colorato.
La raccolta, i cui risultati definitivi saranno comunicati al più presto, è stata il primo passo di un percorso che prevede, tra l’altro, la ristrutturazione di un campo di basket e di un campo di calcio dedicati ad Andrea e Fabio.
Un sorriso per giocare. Un piccolo dono per una grande speranza.
Asinelli e carretti carichi di speranza per dieci famiglie nella missione di don Hervè in Niger
Parrocchia di Makalondi, Niger. Tra villaggi di capanne uniti da piste tracciate nel terreno arido, lo guardo di carità di don Hervè Simeoni, sacerdote missionario Fidei Donum, si posa sui bambini e sulle loro famiglie. Dai pozzi scavati di recente sgorga acqua che conforta la vita, mentre l’annuncio del Vangelo s’accompagna a gesti quotidiani carichi di umanità, che donano speranza. A tutti.
A volte basta poco. Ed è tanto. Un carretto e un asinello per spostarsi, lavorare, procurare ciò che serve a sé e ai propri cari, rimettere in moto le energie di una comunità che ha imparato a soffrire e a risollevarsi. Ecco il progetto che l’associazione Con Andrea ha sostenuto attraverso la distribuzione delle Colombe della Pasqua: l’acquisto di dieci carretti e di dieci asinelli da assegnare ad altrettante famiglie in un rapporto di carità e di condivisione.
Spiega don Hervè, che è stato parroco di Sant’Andrea a Cocquio Trevisago: “Voglio proporre un’esperienza di corresponsabilità. Le famiglie si impegneranno a rimborsare, con il loro lavoro, il sessanta per cento del valore di ciò che riceveranno come aiuto, affinché anche i poveri possano essere protagonisti e non solo beneficiari. Così crescerà la fiducia e anche loro potranno diventare fonte d'aiuto per altri”. Come richiama Papa Francesco: “Nel Mistero di Cristo, l’amore per i poveri <7b>. A tutti un grazie e un abbraccio.
Il sorriso di Dragosh, il nostro grazie
All’inizio di un anno che ci spalanca a sempre nuove occasioni di condivisione del bisogno incontrato, grande è la nostra gratitudine per il sostegno generoso e straordinariamente efficace di tante persone in occasione del Natale. Il gesto della distribuzione dei panettoni consentirà di affiancare nelle cure e nel percorso di riabilitazione un bambino di undici anni, Dragosh, colpito da una gravissima malattia e arrivato in Italia con la mamma per essere ricoverato e operato all’ospedale San Matteo di Pavia, dove è seguito dai medici che hanno condiviso il nostro cammino con Andrea.
Ci ha colpito la gioia con cui ci hanno accolto quando abbiamo fatto loro visita a Pavia, raccontando ciò che stava accadendo tra gli amici a Gavirate. Restiamo in attesa delle indicazioni dei medici e delle suore che più da vicino seguono Dragosh per sostenere le necessità cliniche e riabilitative che si proporranno.