Anno Corrente
Archivio 2016
Archivio 2015
Archivio 2014
Archivio 2013
Archivio 2012
Archivio 2011
Archivio 2010

Persona, cura, ricerca: Io corro con Chicchi
Persona, cura, ricerca. Ogni passo un traguardo. Che è sempre più vicino, vicinissimo. L’obiettivo era raccogliere 25mila euro da destinare a un progetto scientifico e clinico avviato dall’équipe del Centro Esperto Sla dell’Ospedale Maggiore di Novara, una struttura d’eccellenza diretta dalla dottoressa Letizia Mazzini. Non una semplice donazione, ma l’esito di un incontro, di un invito, di un’amicizia.
L’incontro di Cristina con i medici che si sono presi cura di lei dopo che, nell’estate 2011, le è stata diagnosticata la Sclerosi laterale amiotrofica.
L’invito a condividere, nell’esperienza della malattia, la bellezza della vita e una testimonianza irriducibile di pienezza e di speranza.
L’amicizia di tante persone che si sono messe in cammino con lei e attorno a lei.
“Io corro con Chicchi” è diventata espressione di questo movimento (le immagini nella Gallery). Con Cristina, suo marito Guglielmo e altri amici, abbiamo collaborato anche alla preparazione della speciale carrozzina che lo ha reso possibile.
E sempre assieme a loro è cresciuto il desiderio di contribuire, con risorse economiche messe a disposizione dall’associazione Con Andrea, al progetto dei ricercatori novaresi che prevede di riprogrammare le cellule del paziente, allo stato embrionale, e di riprodurre i motoneuroni ammalati su cui testare nuovi farmaci in vitro, perché l'identificazione di una molecola efficace potrebbe tradursi, in breve tempo, in una sperimentazione clinica sui pazienti. Grati a Cristina e per il bene di tutti.
Un cuore che accoglie. A Belo Horizonte
Le nostre amiche Anna, Caterina, Costanza, Maria e Martina, sono partite per Belo Horizonte, dove resteranno un mese, cooperando all’opera educativa Jardim Felicidade fondata da Rosetta Brambilla, a cui è stato destinato il contributo raccolto in occasione della Festa della Mamma e che sarà utilizzato per garantire la presenza per un anno di un educatore accanto ai bambini ospitati nel Centro Alvorada.
Attraverso loro desideriamo fare giungere a Rosetta Brambilla e a tutte le persone che la affiancano nella sua missione in Brasile, il nostro abbraccio.
Di più: desideriamo essere con loro nelle prossime settimane, desideriamo vivere con loro gli incontri con i bambini degli asili dove saranno segno di speranza e dove avranno modo di crescere in umanità, prendendo per mano i piccoli lungo un tratto del loro cammino e di quello delle loro famiglie.
Desideriamo guardare questi bambini con i loro occhi e con gli occhi di Rosetta, con quello sguardo appassionato che sempre ricerca e vuole testimoniare la “bellezza della vita”.
E vogliamo condividere il loro sorriso anche attraverso un breve video che potrete vedere utilizzando il seguente link: https://youtu.be/JSGCyU5E3BI