Amicizia e sostegno: il dono dell'Associazione panificatori
L’Associazione panificatori della provincia di Varese ha rinnovato anche quest’anno tre generose donazioni, frutto delle Feste del pane e della solidarietà che si sono svolte a Varese e sul lungolago di Gavirate. Grazie all’impegno di un gruppo di venticinque volontari tra fornai e fornarine, è stato possibile ancora una volta sostenere tre onlus benemerite con un contributo complessivo di 8mila euro. Alla presenza del presidente provinciale Ambrogio Pagani in rappresentanza anche del presidente di Varese Mauro Giani, del segretario Franco Borroni e di Angelo Canova e di Antonella Colombo, delegati del gruppo dei volontari, i contributi sono stati consegnati alla associazione Con Andrea, alla fondazione Il Ponte del Sorriso e agli Amici del centro studi sclerosi multipla.
“Il 2021 ci ha finalmente aperto uno spiraglio di ottimismo e ha rinnovato la speranza di vedere la luce in fondo al tunnel di questa angosciante crisi pandemica – hanno sottolineato il presidente dei maestri fornai Ambrogio Pagani e il segretario Franco Borroni -. E così, con nostra estrema soddisfazione, abbiamo a piccoli passi ripreso la nostra attività di solidarietà attraverso le nostre Feste del pane. I nostri volontari, hanno dimostrato di non essere arrugginiti dall’anno di forzata inattività solidale e la popolazione ha risposto entusiasta alla nostra offerta di prodotti artigianali. C’è voglia di ripresa e di socialità da parte di tutti. Grazie quindi al lavoro dei nostri fornai, delle nostre fornarine e dei volontari e grazie anche al contributo di aziende amiche, abbiamo potuto assicurare il sostegno a tre importanti realtà solidali”.
 
Olio per Olio: ancora ad Aleppo con padre Ibrahim
Per il terzo anno torna il progetto “Olio per Olio” con cui vogliamo raccogliere l’appello di padre Ibrahim Alsabagh, parroco della comunità latina di Aleppo, francescano della Custodia di Terra Santa: “Una tanica di olio d’oliva per ogni famiglia che vive ad Aleppo”, città simbolo della Siria martirizzata da una guerra senza fine, tra interi quartieri rasi al suolo dai bombardamenti e ferite profonde nei corpi e nelle anime dei...(continua)